Tour di Villa Adriana

  1. Tour di Villa Adriana

Partenza dall’Aeroporto di Roma-Fiumicino “Leonardo da Vinci” oppure dal vostro hotel o da altro punto di partenza concordato dove un autista Ncc a vostra completa disposizione vi attenderà per condurvi a Tivoli, nota località della provincia di Roma, dove visiterete il grande complesso archeologico di Villa Adriana.

Durante il tragitto, se desiderate, potrete effettuare una sosta presso un bar per un coffée break.

Villa Adriana fu fatta edificare dal 118 al 134 d.C. dall’imperatore Adriano, come residenza imperiale lontana da Roma. Essa si estende su un territorio di oltre 100 ettari, è dunque la più vasta, ma anche la più importante e complessa villa dell’antichità romana giunta fino a noi. Numerosi artisti, tra i quali Andrea Palladio, Raffaello, Michelangelo, Leonardo, Borrormini, Piranesi, Canova e Antonio da Sangallo, hanno visitato nel corso dei secoli le rovine della Villa per cercare ispirazione, copiarne le forme o comprendere i segreti tecnici che hanno reso possibile la solidità di una struttura così antica. Sappiamo da fonti storiche attendibili che fu lo stesso Adriano a curare la progettazione della propria residenza, scegliendo il luogo adatto per l’edificazione: sulla vasta pianura salubre di Tivoli, ai piedi dei monti Tiburtini, lontana solo 17 miglia romane da Roma, tra la via Prenestina e la via Tiburtina. La zona era ricca, e lo è ancor oggi, di cave di materiali  come travertino, pozzolana e tufo, utilizzati nella costruzione della Villa. Inoltre verso tale zona convergevano all’epoca ben quattro acquedotti (Anio Vetus, Anio Novus, Aqua Marcia e Aqua Claudia), utilissimi per condurre acqua potabile alle fonti, acqua nelle fognature e alle differenti strutture acquatiche della residenza, come il complesso termale del Teatro Marittimo. Esso è uno dei primi edifici costruiti nei pressi della villa ed è assai singolare, ad un solo piano, costituito da un pronao di cui non resta più nulla, mentre sono riconoscibili la soglia dell’atrio e tracce di mosaici pavimentali. All’interno è formato da un portico circolare a colonne ioniche che si affaccia su un canale, al cui centro sorge un isolotto di 45 metri di diametro che era raggiungibile soltanto con un ponte mobile.

I primi scavi archeologici di Villa Adriana furono patrocinati nella seconda metà del Cinquecento dal Cardinale Ippolito II d’Este, governatore di Tivoli e signore di Villa d’Este, splendida residenza che potrete visitare durante il tour ad essa interamente dedicato.

Lastre in marmo, proveniente da ogni parte del Mediterraneo, rivestivano completamente la pavimentazione e  tutte le pareti fino al soffitto della splendida Villa romana. Purtroppo oggi ne restano poche tracce, poiché nel corso dei secoli, soprattutto durante il Medioevo e poi nel Settecento, quando Villa Adriana era meta privilegiata dei ricchi nobili inglesi in Grand Tour, molte preziose decorazioni sono state asportate.

Circa 400 statue, principalmente copie romane di originali greci, adornavano gli spazi interni ed esterni della grandiosa residenza; alcune oggi sono conservate nei più grandi musei di Roma e del mondo, ad esempio il celebre “Discobolo di Mirone”, che potrete ammirare ai Musei Vaticani. Splendide sculture ispirate ad originali greci ed egizi si specchiavano nelle acque del suggestivo bacino noto come Canopo. Esso terminava con un ninfeo semicircolare, che costituiva il triclinio (sala da pranzo) estivo  ed era concepito come una sorta di grotta a forma di conchiglia, con una parete articolata in nicchie originariamente coperta da un’enorme volta a nove spicchi. Al centro di uno dei lati lunghi del canale vi sono quattro Cariatidi, copie delle famose statue dell’Eretteo di Atene, insieme a due Sileni i cui originali sono oggi conservati nell’adiacente Museo, in cui sono raccolte le splendide sculture ritrovate in quest’area, tra le quali copie dell’Amazzone di Fidia e dell’Amazzone di Policleto ed una copia della Venere di Cnido (IV sec. a.C.).

Altri interessanti resti archeologici che visiterete sempre all’interno del monumentale complesso di Villa Adriana sono quelli delle Piccole Terme, decorate con grande ricchezza e raffinatezza poiché destinate alla famiglia imperiale, e le rovine delle Grandi Terme, destinate al personale addetto alla residenza. Come potrete notare Villa Adriana era strutturata come una sorta di fortezza, circondata da alte mura e suddivisa in zone destinate ai vari abitanti dell’edificio in base alla classe sociale di appartenenza. Gli schiavi potevano passare da un edificio all’altro senza essere visti, utilizzando l’ampia e ramificata rete di percorsi sotterranei di cui la villa era dotata.

Da ricordare, infine è l’ampia piazza nota come Pecìle, ricostruzione del celebre “portico dipinto” dell’agorà di Atene, città  prediletta da Adriano. L’imperatore concepì la residenza suburbana di Tivoli, infatti, come un esclusivo luogo di raccolta di tutte le conoscenze artistiche accumulate durante i suoi numerosi viaggi nel mondo antico.

Rimarrete piacevolmente sorpresi dall’eccezionalità di Villa Adriana.

Nei dintorni del sito archeologico troverete vari ristoranti dove poter gustare specialità culinarie tipicamente romane.

Al termine del tour rientro in hotel a Roma oppure in aeroporto a Fiumicino.

Ti consigliamo anche i nostri: Tour Vaticano   Tour Pompei   Tour Napoli   Tour Firenze   Tour Costiera Amalfitana   Noleggio con conducente Roma   Limousine Roma

Questi sono i Tours che eseguiamo con i nostri Tour Operator partner.

 

Prenota il Tour di Villa Adriana
Posted in: